Claas ARION 420 CIS

Il settore delle macchine polivalenti è in rapida espansione. Tutti gli imprenditori agricoli, dal...


Read More...

John Deere 6930 Prem...

Nel panorama agricolo moderno i trattori con cambio a variazione continua stanno prendendo sempre...


Read More...

Deutz-Fahr Agrofarm ...

Il segmento di trattori con potenza dagli 80 ai 110 cv è molto importante per...


Read More...

New Holland 72-85 SOM FD

Esemplare  DI NH 72-85

Nella fine del 2007 abbiamo deciso di sostituire il 505cm  con una macchina più potente e tecnologica.

Dopo qualche ricerca , la scelta è caduta su un Fiat Geotech 72-85 CM di fine 1993 , riverniciato a nuovo ( con cofani serie new holland) , con la frizione centrale nuova , carro e motore buoni.

Il prezzo era di 15 mila euro + iva.

Sono il secondo proprietario e quando l’abbiamo comprato aveva 3722 ore , ora ha superato le 4000.

La macchina è il modello largo da montagna con pattini da 36 cm ,ed è dotata di arco abbattibile.

Ha 8 marce avanti e 8 retro con inversore collocato sulla destra dell’operatore.

La macchina è anche  dotata di apripista Sigma 4 con til dozer senza sgancio rapido.

Il mezzo viene usato in una superficie di circa 4 ettari di frutteto e altrettanti 4 di bosco, prevalentemente collina tutta sabbiosa.

Il mezzo viene usato per i trattamenti con un’atomizzatore trainato da 10 quintali idroget e qualche volta con una florida 500 litri a sollevatore.

Il trattore  svolge tutti i lavori nell’azienda , trinciatura dell’erba, fresatura , scalzatore e incalzatore , fresa interfilare , raccolta frutta  e tutte le varie lavorazioni del terreno.

Rotture importanti non ne abbiamo avute , abbiamo avuto un piccolo problema con il sollevatore che quando veniva alzato con il lift o matic  si sentiva toccare il sedile , praticamente i bracci alti del sollevatore arrivati a fine corsa, toccavano i tubi dell’olio del til dozer della lama che va dal ditributore posteriore fino a metà macchina passando da sotto al posto guida , è bastato legare il tubo un po’ più spostato e il problema è scomparso.

Un'altra rottura è stata la leva dell sollevatore che si è spaccata , è bastata una saldatura fatta bene.

I pregi della macchina sono molti , ha un buon carro e una buona superficie d’appoggio , che garantisce abbastanza sicurezza anche nei posti più ripidi, ha un motore grintoso che prende bene i giri , un ottimo sollevatore con tutti gli attrezzi  e l’ottimo sistema di guida con la cloche nei punti “brutti”.

Di difetti gravi non ne ho ancora riscontrati , l’unico inconveniente è stata la rottura della lancetta dell’acqua e come detto , il problema al sollevatore risolto.

Il mio 72-85 ha  3 distributori idraulici doppio effetto , mentre mi piacerebbe mettere il 4 distributore idraulico , in modo da lasciarne due impegnati per l’arcone e il til dozer della lama e gli altri due per il terzo punto e il laterale entrambi idraulici.

Dopo tutto questo , mi ritengo contento di possedere una macchina cosi , di ottimi pregi descritti sopra e di ottima estetica.

Qualche foto del mezzo nei suoi ambienti abituali.

-FIAT  72-85 con atomizzatore

01

-FIAT 72-85 con lama apripista.

02

03

-FIAT 72-85  con tosaerba

04

005

-FIAT 72-85 con ripper

06

-FIAT 72-85 posteriormente

07

- FIAT 72-85 motore.

08

-FIAT 72-85 visto di profilo.

09

 

Articolo a cura di: Ale 91 Dt e NH 72-85

You have no rights to post comments