Trattori

CLAAS AXION 830

Recensione Claas Axion 830Il segmento di potenza che va dai 180 ai 220 cv è fondamentale per l’agricoltura Italiana: trattori versatili che possono far tutto: dall’aratura, alla preparazione, alla semina in combinata, senza dimenticare i trasporti.
In questo articolo analizzeremo il modello 830 che si colloca in mezzo alla gamma Axion, un 200 cv non proprio leggero (95 q.li per l’esemplare in prova) e con un bel passo (quasi 3 metri) quindi con le carte in regola per essere un ottimo tiratore.


Caratteristiche Principali della macchina in prova

MOTORE: DPS (Deere Power Sistem) 6800 cc (106,5 x 127) common rail a controllo elettronico 4 valvole per cilindro, turbo intercooler VGT, e ERG esterna, Vistronic sistema di raffreddamento a ventola controllata elettronicamente, potenza nominale (ECE R24) 196 cv, potenza massima 209 cv, coppia massima 903 Nm a 1500 giri/min.

TRASMISSIONE: HEXASHIFT 24/24 (velocità da 1,72 a 40 km/h) con 6 marce sotto carico e 4 gamme (cambio marce e gamma automatizzabili), marcia a regime economico per i 40 km/h

PTO: Indipendente a dischi multipli raffreddati ad olio, frenatura ed inserimento elettroidraulico, albero a 21 scanalature 540/1000 giri/min.

IMPIANTO IDRAULICO: Sistema a pressione e flusso compensati, load sensing con pompa dedicata a portata e pressione variabile 110 litri/min, e pressione massima di esercizio 200 bar.

DISTRIBUTORI IDRAULICI: 4 distributori idraulici a controllo elettronico: neutrale, sollevamento, abbassamento e flottazione. Flusso regolabile con compensazione di temperatura. Trattenitori selezionabili. Valvole di ritegno del carico e dispositivi di rilascio.

SOLLEVATORE: A comando elettroidraulico con sistema di rilevamento dello sforzo alle parallele inferiori e radar. Ammortizzatore del sollevatore. Comando esterno, capacità massima di sollevamento alle rotule: 6251 kg

ASSALE ANTERIORE: Proactiv ammortizzato Dana

CABINA E COMANDI: Cabina dotata di impianto di climatizzazione con controllo automatico della temperatura, sedile con sospensione pneumatica e comandi CEBIS.

GOMME: GoodYear DT 818 ant: 540/65 r 30 e post: 650/65 r 42.

ZAVORRE: porta zavorre da 550 kg, + valigette per 900 kg, + 1 anello da 300 kg per ciascuna delle ruote posteriori. Peso rilevato alla pesa: 95 q.li.

IMPIANTO DI FRENATURA: Pneumatica omologato 200 q.li con gancio D3.




Comments  

 
0 #15 pasqualeJD 2008-12-27 15:57
X TEVERE: Dipende dalla larghezza del solco che effettua la tua aratro, il tipo di terreno....se sono terreni tenaci e ti capita di ararli in periodi siccitosi il rischio maggiore è far rosicchiare la spalla del pneumatico, ovviamente lavorando entrosolco..... io li terrei, e per evitare il problema dell'usura laterale applicherei all'ultimo corpo dell'aratro un fendente che eviti di lasciare la spalla del solco dritta e tagliente.....
 
 
0 #14 albe 86 2008-12-10 10:03
Quote:
tienile e non dargli niente di giunta



Può provare a fare così però, per quanto a mio avviso il prezzo della macchina fosse alto, le 710/70 R 38 sono gomme che valgono decisamente di più (soprattutto anche per la spalla più alta), soprattutto se raffrontate a delle 650/65 R 42 che immagino siano le gomme in questione.
 
 
0 #13 puntoluce 2008-12-10 09:42
tienile e non dargli niente di giunta
 
 
0 #12 albe 86 2008-12-10 09:28
Tevere secondo me dipende da cosa devi farci, le 650 sarebbero più adatte se devi fare molta aratura entrosolco, però io terrei le 710 che mi sembrano più adatte per una macchina di quella stazza.
 

You have no rights to post comments