News

New Holland CX 8050 e CX 8090

1_1024x768Attualmente la meccanizzazione agricola è in continuo movimento e in continua evoluzione e sicuramente il momento più importante nell'intera fase di coltivazione è la raccolta del prodotto.

In questa operazione le variabili sono molte, dal clima alle condizoni del prodotto, ed è per questo che tale operazione deve esser fatta nel più breve tempo possibile e in tutto rispetto delle cariossidi raccolte;

in tale comparto troviamo tre tipologie di macchina da raccolta proste dalle varie case costruttrici: Macchine tradizionali (da 4 a 6 scuotipaglia) Macchine Ibride (Battitore e scuotipaglia ruotativi) e Macchine Assiali (dove la separazione viene effettuata da un solo o due cilindri).

Oggi vogliamo prendere in esame due macchine "tradizionali" proposte da uno dei Leader mondiale della raccolta come NewHolland; i due modelli presi in considerazione sono la CX8090 con Iveco Curson10 da 490cv a 2000giri/minuto e la CX8050 con motore Iveco Cursor 9 da 367cv a 2000 giri/minuto.

Entrambe le motorizzazioni sono dimensionate in base alle attuali normative TIER IIIA in vigore nella comunità europea, il Cursor 9 è dotato di CommonRail, mentre il Cursor 10 è dotato di sistema di iniezione Iniettore Pompa.

1 2

6_2 7_2


ORGANI DI TREBBIATURA

Il sistema di trebbiatura è identico per entrambe i modelli ma logicamente le dimensioni cambiano per quanto riguarda la larghezza del battitore, superficie di trebbiabura e pulizia e soprattutto nella fase finale del ciclo dove ci sono o 5 o 6 scuotipaglia.

Video introduttivo Gamma CX

http://www.youtube.com/watch?v=mZs8Fw_VODc&

Iniziamo col descrive il cuore di queste Cx ovvero i sistemi di sgranatura delle spighe, appena il prodotto supera il canale d'alimentazione viene introdotto nel battitore tradizionale messo perpendicolare al flusso di prodotto; la dimensioni di questo varia in base ai modelli (CX 8090 ha una larghezza di 1,56 m e un diametro di 0,75 m mentre per la CX8050 la larghezza è di 1,30 m e un diametro di 0,75 m), però la casa belga mantiene per entrambe lo stesso diametro ma soprattutto lo stesso numero di spranghe applicate al cilindro: 10 spranghe con una rotazione massima di 1050 giri/minuto e minima di 200 giri/minuto.

A completare l'operazione del battitore troviamo nella parte inferiore una griglia (controbattitore a 16 spranghe) che effettua, in combianzione con la rotazione del battitore, la maggior parte della sgranatura portando al prodotto un angolo d'incidenza con gl'organi di ben 110°;quindi in totale avremo una superficie di sgranatura per la CX8050 di ben 0,98m2 e per la CX8090 di ben 1,18m2.

Questa griglia ha una porosità differente per le varie colture, ma quello che differenzia teli macchine è che adottano una griglia universale che permette la raccolta di quasi tutti i tipi di prodotti a paglia e non; le ragolazioni dello spessore tra battitore e controbattitore viene effettuato dalla cabina tramite comando elettrico il quale permette la apertura o chiusura di tale griglia, adattando così la macchina alle varie condizioni in cui il prodotto si trovi.

3

Dietro al battitore centrale vi si trova un'altro cilindro del diametro di 0.475 m con 8 angolature che viene utilizzaro nel sistema Rotary Separator per aumentare il rilascio di granella non ancora separata (ulteriori m2 di seprazione di 0,24 per la CX8050 e di 0,29 per la CX8090) e per portare prodotto il più uniformemente possibile al fulcro del sitema brevettato NH, il Rotary Separator ovvero un altro cilindro di separazione quasi identico al battitore principale ma a differenza sulle spraghe vengono montate delle dita le quali effettuano (sempre grazie ad una griglia contrastante) un azione di ulteriore separazione forzata della granella residua nella paglia, con le seguenti caratteristiche CX8050 diametro di 0,72 m e con una superficie di sgranatura di ben 0,78 m2 e mentre per la CX8090 il diametro rimane uguale alla sorella inferiore ma la superficie di separazione aumenta fino a 0,03 m2.

Tutto questo passaggio porta ad un totale in m2 di separazione di 2,11 per la CX8050 e di 2,54 per la CX8090.

Video Multi-Thresh

http://www.youtube.com/watch?v=kVZWMTNDbec&

Alla fine di questo processo si trova un mulinello a 4 galletti il quale lancia la paglia sugli scuoti paglia, i quali trasportano la paglia nella parte posteriore della macchina facendo fare al residuo 4 salti per aumentare l'efficienza del processo di trebbiatura, apportando altri 4,94 m2 per la CX8050 e di 5,93m2 nella CX8090.

4


 

SISTEMA DI PULIZIA E STOCCAGGIO PRODOTTO

Un volta che il prodotto viene sgranato dai sistemi di trebbiatura troviamo nella parte inferiore dei piani di pulizia, disposti su tre livelli i quali effettuano una cernita e vagliatura del prodotto trebbiato.

Il primo piano viene denominato come Piano di Preparazione, il quale si trova sottostante ai cilindridi separazione con possibilità di registrazione fissa in base ai vari prodotti.

Dopo di che vi è la parte crivellante sotto ventilazione effettuata da due griglie di ventilazione, la quali vagliano le cariossidi recuperate dagli scuotipaglia; codeste griglie vengono suddivisi in valli inferiori e valli superiori i quali vengono registrati in modo meccanico per quelli inferiori mentre dal posto di guida per quelli superiori.

Il totale di superficie crivellante effettuata da queste griglie è di 5,40 m2 per la CX8050 e di 6,50 m2 per la CX8090.

il sistema crivellante dei valli inferiori e superiori è costantemente mantenuto sotto un getto di aria garantito da una turbina a 6 stadi radiali e da una possiblità di variazione della velocità da 210 giri/minuto a 900 giri/minuto; tali parametri possono essere modificati dall'operatore direttamente dalla cabina in base al tipo di prodotto che si vuole trebbiare.

5

Infine al livello dei due vagli vi è un sistema di recupero denominato Roto-Thresh™, il quale recupera le cariossidi e non pervenute dai valgli e le porta al di sopra del sistema trebbiante il quale provvede di nuovo a trebbiare con conseguente eliminazione e recupero del prodotto in questione.

Video sistema di separazione:

http://www.youtube.com/watch?v=UQ4Jf3GXXeg&

Questo sistema è presente sul modello CX8050 in modo unico, cioè solo su di un lato: mentre nell modello superiore da entrambe i lati della macchina perchè la superficie e le prestazioni della macchina sono elevate quindi un solo recupero non potrebbe effettuare tale lavorazione richiesta.

Con modo perpetuo longitudinale e con un'inclinazione il prodotto viene incanalato verso delle coclee le quali trasportano il prodotto lateralmente verso delle fachiniere che elevano il prodotto nel cassone di stoccaggio della macchina.

Tale cassone ha una capienza di 9000 litri per la CX8050 e di 10500 per la CX8090 con apertura lettrica del coperchio, il quale durante la fase di trasferimento stradale viene chiuso per diminuire l'altezza della macchina.

17

l'operazione di scarico è la più veloce che attualmente si possa trovare sul mercato coi 10500Litri scaricati in ben 100 secondi, effettuando così questa operazione si recupera molto tempo durante lo scarico a vantaggio di una maggior resa giornaliera della macchina e di conseguenza più quintali raccolti al giorno.


BARRE DA TAGLIO e TRINCIA

Molto efficiente anche il sistema di trinciatura non ha mai dato problemi nemmeno con le colture più ostiche come il colza.

http://www.youtube.com/watch?v=0yCLZDV7jSA&

Attualmente le macchine sono equipaggiate con barre da Grano NewHolland High-Capacity, in particolar modo la CX8090 con piattaforma di taglio da 7,50m mentre la CX8050 con barra da taglio di 6,10m.

Per altre applicazioni entrambe le macchine vengono equipaggiate con PickUp da raccolta di 4,50 m per quanto riguarda la raccolta di prodotti da seme poste in andane (Erba Medica, Barbabietole da Seme,e orticole varie), invece per colture come Mais la 8090 viene abbinata ad una testata spanocchiatrice di produzione Olimac da 8 file a 75 cm; nella raccolta del girasole, sempre la CX8090, viene abbinata ad una DBF a 12 file a 45 cm ed infine l’ammiraglia durante la campagna Soia è in accoppiamento con una testata NH della serie Super-Flex da 6,10m.

8 9 10 11 12


 

CABINA

15 16

Per entrambe i modelli la cabina rimane identica in tutto per tutto sia nelle caratteristiche d’insonorità sia in quelle dei comandi della macchina.

L’ambiente di guida rimane spazioso e confortevole anche nelle lunghe giornate di lavoro. I comndi della macchina sono integrati nel bracciolo di sinistra del sedile sopseso pneumaticamente, infatti così facendo segue tutti movimenti dell’operatore migliorando il confort di guida su qualsiasi terreno.

L’impugnatura della leva di comando è molto ergonimico e vi son presenti tutte le funzioni per comandare barra di taglio, brandeggio tubo di scarico,scarico cassone ed anche il pulsante d’arresto d’emergenza.

Sempre inegrato nel bracciolo vi è connesso il monitor delle prestazioni della trebbia IntelliWiew III, dove vengono monitorati i dati essenziali per la produttività della mietitrebbiatrice e le varie funzioni extra come ad esempio il sistema PLM della New Holland.

 


IMPRESSIONI CX 8090

Il modello CX8090 come detto nella descrizione rappresenta il top di gamma delle trebbiatrici CX quindi con dei vantaggi e degli svantaggi.

Sicuramente il primo vantaggio della macchina è l’elevata produzione oraria soprattutto in areali di una certa consistenza, infatti durante la campagna grano 2010 è stata raggiunta una produzione giornaliera media di 20 ettari con barra da grano da 7.50m; altra peculiarità è la capienza di stoccaggio del prodotto che con i suoi 10000litri consete una prolungata messa in marcia della macchina e la diminuzione degli scarichi a giornata, il tutto traducibile in ettari/ora.

Il posto di guida è molto confortevole sia come insonorizzazione sia come visibilità sugl’organi di taglio; il raggruppamento delle regolazioni e dei comandi della semovente aiutano sicuramente il pilota nell intervento rapido di regolazione della macchina e visto che tale bracciolo è un corpo unico con il sedile anche in situazioni di terreno accidentato non vi sono problemi di mal funzionamento dell’operatore.

Le regolazioni degl’organi vengono effettuati integralmente dall’inteno della cabina, utilizzanto appositi seletettori e intervenendo direttamente sul monitor InfoviewII dove si ha la situazione in tempo reale dello stato della macchina dai giri motore, giri battitore, regolazione controbattitore e valli, velocità della turbina e alla velocità di avanzamento.

Video macchina  a lavoro:

http://www.youtube.com/watch?v=K_B0c2id_w0

Inoltre il modello recensito è predisposto con il sistema PLM (Precision Land Management) di NewHolland, il quale permette di controllare in tempo reale la produzione a ettaro, la produzione totale e la percentuale di umidità del prodotto tramite appositi sensori situati nell elevatore di carico del cassone.

Inoltre tale sistema permette con l’ausilio di segnale GPS la stesura delle mappe di resa di ogni singolo appezzamento, utilissimo al cliente in caso di concimazioni e trattamenti fitosanitari in regime di Precision Farming qual’ora la propria azienda ne sia dotata, oppure di avere una misurazione presisa dell’appezzamento e una visualizzazioni delle zone più o meno produttive.

Purtroppo aimè la grossa mole della macchina non la rende maneggevole, e quindi in condizioni di manovre in ambienti angusti oppure in appezzamenti piccoli le dimensioni si fanno sentire obbligando l’operatore in qualche manovra aggiuntiva.

Video macchina  a lavoro:

http://www.youtube.com/watch?v=UB7Vms2rT8o

La manutenzione ordinaria è semplice e ordianta, in quanto gli ingrassatori sono stati quasi tutti riuniti in agevoli zone e per i ¾ da effettuare ogni 50ore, il resto invece sono da fare ogni giorno ma rimangono comunque molto agevoli e veloci.

Che dire la macchina è sicuramente il top della produzione mondiale della mietitrebbiatrici convenzionali, macchina molto affidabile in quanto durante i 5 mesi di campagna non ha riscontrato nessun difetto o rottura di parti meccaniche, inoltre l’assistenza di zona è sempre molto rapida ed efficace qual’ora se ne necessita.

Video macchina a lavoro:

http://www.youtube.com/watch?v=RCWNCb9-wI0


IMPRESSIONI  CX8050

Come per la sorella maggiore anche la CX8050 rispecchia tutti i vantaggi in termini di resa, produzione e trattamento del prodotto paragonabili ad una 5 scuotipaglia.

Rispetto alla CX8090 spicca in manegevolezza, infatti dove opera questa macchina viene utilizzata in appezzamenti ridotti (pur avendo una barra di taglio da 6,10m) e in passaggi dove altre macchine a 6 scuotipaglia faticano a passare.

Inoltre è una mietitrebbiatrice molto versatile, infatti viene utilizzata per svariate colture dal grano, bietole da seme,orzo,medica da seme, sorgo fino alla soia con produzioni giornaliere elevate quasi da una 6 scuotipaglia.


AGGIORNAMENTI GAMMA 2011

Per la stagione 2011 non sarà più disponibile il modello CX8030, qui di seguito i modelli disponibili: 

aggiornamento

Come possiamo vedere dalla tabella è sparito il modello entry level (8030) decisamente sottomotorizzato, e sono stati effettuati lievi incrementi di potenza in tutti gli altri modelli, nel 2012 tutta la gamma CX monterà motori Tier IIIB con sistema SCR Ad-Blue.

Si ringrazia per la disponibilità delle macchine Terratech Soc. Coop. Di San Bartolo (RA) ed il direttore tecnico Andrea Ridolfi.


Articolo a cura di Basa

 

You have no rights to post comments