Meccanizzazione

KUHN Seedliner Tour domenica 4 ottobre 2009 a Petrignano di Assisi (Perugia)

Il gruppo KUHN ha organizzato, a partire da settembre 2009 e fino a giugno 2010, un tour europeo di presentazione della propria gamma di seminatrici e macchine per la lavorazione del terreno con tappa in Ungheria, Italia, Germania, Spagna, Inghilterra, Francia, Olanda e Belgio.

 

 

alt



Seedliner Tour farà tappa in Italia domenica 4 ottobre 2009 a Petrignano di Assisi (Perugia) presso l’Az.Agricola del Gruppo Mignini in Via dei Pini.

Saranno presentati ben 15 diversi cantieri di semina mediante delle demo in campo guidate a partire dalle ore 9,30. E’ prevista un’area di accoglienza per tutti i partecipanti presso il « KUHN village » realizzata direttamente nel centro aziendale.

Con Seedliner Tour KUHN intende sottolineare la forza della propria gamma di seminatrici per le semine tradizionali, semine di precisione, combinate, semine su minima lavorazione, semine su sodo e per la preparazione del terreno senza l’uso della presa di forza.

Il nome Seedliner riprende i suffissi dei nomi di seminatrici KUHN in linea COMBILINER, MODULINER, SPEEDLINER e di macchine per la lavorazione del terreno, OPTIMER, CULTIMER che saranno presentate in campo a tutti gli agricoltori presenti il giorno dell’evento.

L’evento Seedliner Tour rappresenta una importante opportunità per vedere in campo le soluzioni proposte dal gruppo KUHN per la semina ed avere un aggiornamento sulle più innovative soluzioni proposte. Solo negli ultimi 5 anni il gruppo KUHN ha sviluppato più di 18 nuovi modelli per la semina.

KUHN propone seminatrici rivolte a tutte le esigenze e dimensioni delle aziende agricole, nonchè per diversi intinerari tecnici dalla semina tradizionale su terreno finemente preparato alla semina su sodo.

Lo slogan ideato per l’evento Seedliner Tour da KUHN “il vostro seme, la vostra terra, la nostra gamma : una combinazione vincente“ sintetizza l’importanza che il gruppo pone nel reciproco costruttivo scambio e confronto con gli agricoltori.

Fonte: www.kuhn.it

 

You have no rights to post comments