Meccanizzazione

New Holland TD4F: ancora più versatili per i lavori nel frutteto

yuu 576x480

Elevate prestazioni abbinate a dimensioni compatte per garantire la massima versatilità e facilità d’impiego.

La rinnovata e aggiornata gamma di trattori da frutteto TD4F di New Holland Agriculture, che ha debuttato al Sima 2015 (nella foto sotto),  mantiene intatte le caratteristiche vincenti della serie TD4000F di cui raccoglie l’eredità.

NEWHOLLAND td4f 41 628x480

Alla strategia di base condivisa si aggiungono però numerose innovazioni tecniche e funzionali che rendono queste macchine ancora più rispondenti ai canoni della moderna frutticoltura – in particolare ai sesti di impianto stretti, oggi prevalenti nei frutteti e soprattutto nei vigneti di nuova concezione – ma anche alle lavorazioni nelle colture orticole.

MOTORI EFFICIENTI E A BASSO COSTO

NEWHOLLAND td4f 16 640x426

I tre modelli che compongono la nuova serie TD4F – TD4.70F, TD4.80F e TD4.90F – sono equipaggiati con il motore F5C emissionato Tier 3, lo stesso montato sulla pluripremiata serie T4F/N/V.

Si tratta di un quattro cilindri turbo intercooler che eroga una potenza compresa fra 65 e 88 cavalli con una riserva di coppia che può arrivare al 46 per cento, mettendo a disposizione una potenza costante a tutti i regimi di funzionamento.

Da segnalare il ridotto regime nominale (2.300 giri al minuto) che limita il rumore e le vibrazioni aumentando il comfort per l’operatore.

Gli intervalli di manutenzione prolungati fino a 600 ore, assieme al ridotto consumo di carburante e al capiente serbatoio del gasolio da 80 litri, comportano minori tempi morti e maggiore produttività ed efficienza dei costi.

NUOVO POWERSHUTTLE SUL TOP DI GAMMA

NEWHOLLAND td4f 28 505x480

Per ottimizzare la produttività e la versatilità di questa nuova serie sono disponibili due diverse trasmissioni. La collaudata trasmissione 20×12 con superriduttore è offerta infatti nella configurazione meccanica Syncro Shuttle oltre che nella versione standard 12×12.

Di facile impiego, garantisce una regolazione fine della velocità di avanzamento in base alle diverse applicazioni.

Per la versione top di gamma viene offerta anche una nuova trasmissione con inversore idraulico Power Shuttle che assicura cambi di direzione avanti/retromarcia regolari e modulati.

La leva del Power Shuttle, montata sul piantone dello sterzo, può essere azionata senza usare il pedale della frizione.

IMPIANTO FRENANTE RIPROGETTATO

NEWHOLLAND td4f 99 567x480

L’impianto frenante, completamente riprogettato, presenta una corsa del pedale più corta che, grazie anche alla maggiore reattività del sistema, consente una frenata molto più efficace garantendo maggiore comfort e sicurezza per l’operatore, specie sulle pendenze dove la velocità di intervento è un fattore cruciale.

MASSIMA POTENZA IDRAULICA DISPONIBILE

NEWHOLLAND td4f 29 608x480

Tutti i modelli TD4F sono equipaggiati con pompe dello sterzo e dell’impianto idraulico separate per far sì che tutta la potenza idraulica sia sempre prontamente disponibile.

Per le applicazioni più impegnative è disponibile su richiesta una pompa MegaFlow ad alta capacità da 61 litri al minuto.

È inoltre possibile installare fino a quattro distributori idraulici ausiliari posteriori e due distributori ventrali con comando a joystick.

FACILE CONTROLLO DEL SOLLEVATORE

NEWHOLLAND td4f 45 640x428

L’esclusivo sistema di controllo del sollevatore posteriore Lift-O-Matic consente all’operatore di sollevare e riportare l’attrezzo a una posizione preimpostata agendo su un singolo pulsante.

TRASMISSIONE DIRETTA DELLA PRESA DI FORZA

Inseribile tramite il servocomando comodamente posizionato sotto il volante di guida, la presa di forza posteriore dei trattori TD4F utilizza un sistema di presa di moto diretta che riduce le perdite di potenza e il numero di componenti della trasmissione soggetti a usura.

La frizione della presa di forza, innestabile con un’apposita leva in cabina, permette un’erogazione graduale della potenza agli attrezzi, limitandone l’usura.

I tre regimi disponibili – 540, 540E e sincronizzata al cambio – consente all’operatore di lavorare con l’attrezzo ad un regime ridotto del motore, adattandolo alle diverse condizioni di difficoltà del terreno.

ERGONOMIA COMPLETAMENTE RIVISTA

NEWHOLLAND td4f 88jpg 591x480

Il restyling del posto di guida propone una disposizione pratica dei comandi ed una maggiore ergonomicità. Gran parte delle modifiche, infatti, sono state rivolte a migliorare sia il comfort sia la funzionalità d’impiego.

I pedali dei freni e dell’acceleratore sono stati riposizionati, le leve idrauliche sono facilmente raggiungibili e il servocomando della presa di forza è ora collocato in modo da renderne ancora più semplice l’utilizzo.

I comandi sono intuitivi e posizionati in modo da facilitarne l’azionamento, con le leve principali della trasmissione e delle funzioni idrauliche raggruppate in uno spazio più ampio, così da consentire all’operatore di azionarle facilmente, senza bisogno di allungarsi.

Un vano portaoggetti più grande sul lato sinistro aumenta la praticità dei nuovi modelli.

ESTETICA RINNOVATA

NEWHOLLAND td4f 27 383x480

A questa grande attenzione ai dettagli funzionali si accompagna un perfezionamento estetico nel pieno rispetto dei parametri richiesti dalle applicazioni specialistiche, vale a dire dimensioni compatte, larghezza ridotta e profilo ribassato.

NEWHOLLAND td4f 37 621x480

Il nuovo cofano è stato ridisegnato per trasmettere il familiare look New Holland, nuovi sono anche il design del parafango, le rifiniture della piattaforma, il cofano anteriore ed un girofaro nascosto per raccogliere i cavi delle luci.

 

Fonte: Meccagri

 

 

 

 

 

 

You have no rights to post comments