24 Maggio Agricoltura di precisione: il quadro nazionale e le prospettive in Toscana

L’agricoltura di precisione è un sistema di produzione che, utilizzando moderne tecnologie informatiche, permette di eseguire interventi agronomici ad intensità variabile in funzione delle effettive esigenze della coltura e delle caratteristiche fisico-chimiche e biologiche del suolo.

Questo metodo di produzione consente di perseguire vantaggi di ordine agronomico, economico ed ambientale, ma soprattutto permette di incrementare l’efficienza di tutti i principali interventi agronomici: lavorazioni del terreno, semina, concimazione, irrigazione, difesa della coltura.
Immagine

Comments  

 
0 #4 crc 2010-05-26 22:16
mi dispiace non essere venuto, ma questa stagione mi ha incasinato(come molti altri..)guarder ò di non mancare all'appuntament o di luglio.
 
 
0 #3 giovann.v 2010-05-26 13:04
in pratica nunzio faceva le fiamme, tu spiegavi come andare storo con il satellitare e puntoluce come fare le porcate con il satellitare! no?
 
 
0 #2 DjRudy 2010-05-26 09:02
Relatori: Prof. Sartori, Prof. Basso (i due "capi" dell'agricoltur a di precisione in Italia), e il Prof. Silvestri.



Esperienze By: Dj Rudy e Puntoluce. (Doveva esserci anche CRC, ma causa semina mais non è potuto venire).



Special Guest Nunzio che ha fatto fuoco e fiamme contro i PSR dati ancora a spandiconcimi tradizionali, aratri da 60 cm, irroratrici con ugelli a ventaglio e senza sistema DPA, insomma ne aveva per tutti!



Peccato come al solito la totale assenza degli agricoltori! Il prof. Silvestri (organizzatore dell'evento) aveva chiamato tutti: Provincia, Organizzazioni sindacali, organizzazioni di categoria ecc... non è venuto nessuno.... solo una dell'ARSIA che dopo un'ora è andata via.



Gli agricoltori le uniche riunioni a cui vanno sono quelle di protesta per piangersi addosso....e illudersi che andando con qualche trattore in piazza si risolva qualcosa....



Mentre il seminario fatto sull'agricoltur a di precisione sarebbe stato davvero molto utile per capire come funziona questo tipo di tecnologia e le possibili applicazioni nell'areale toscano.



A pranzo io e puntoluce ci siamo messi a parlare con il Prof. Sartori, davvero una bella persona! Ci ha invitati tutti alle prove in campo di agricoltura Blu il 7-8 luglio a Ceregnano. Poi aprirò un argomento dedicato.
 
 
0 #1 giovann.v 2010-05-25 07:39
Chi erano i relatori?

e chi sono intervenuti per testimaniare le loro esperienze?
 

You have no rights to post comments