Analiziamo la macchina nelle regolazioni degli organi lavoranti.

Sia le sezioni anteriori che posteriori sono hanno l'incidenza dei dischi variabile manualmente. La procedura è simile in entrambi i casi, basta infatti allentare le viti (cherchiate di nero in figura), togliere i perni (in azzurro), muovere fino alla posizione voluta la sezione, rimettere i perni e serrare le viti che, essendo passanti in un'asola inferiore (in verde) impacchettano il tutto. Per essere sicuri di aver posizionato in ugual modo i dischi sia a destra che a sinistra basta semplicemente controllare la posizione rispetto ai fori di regolazione, senza quindi dover usare rotelle metriche o simili.

13 14

Il ripiegamento in posizione di trasporto è affidato ad un pistone idraulico per ogni sezione. 

15

La larghezza di trasporto è contenuta in soli 250 cm cosa che permette di non essere sottoposti a limiti o a dover fare permessi appositi per poter circolare. La geometria prevede il pistone in posizione quasi verticale infulcrato nei punti B e C, un perno posto all'apice del semitelaio (A). Come si può intuire questa disposizione, studiata ad arte per contenere l'ingombro laterale, rende molto più problematico l'aspetto resistenziale. Difatti, essendo le leve corte, la struttura deve essere in grado di resistere a sollecitazioni importanti localizzate soprattutto in corrispondenza del perno A; inoltre essendo B quasi in corrispondenza di A e tutto il resto del semitelaio rimane a sbalzo e ciò comporta che la struttura sia molto sollecitata a flessione. In fase di lavoro si può notare una minima oscillazione, forse dovuta a questa geometria, che non dovrebbe portare a conseguenze negative se il dimensionamento della struttura ed i materiali utilizzati sono adeguati.

Il ripuntatore è diviso in 3 sezioni con 5 ancore centrali e due ripiegabili, in posizione di lavoro vanno inserite due spine di sicurezza e la regolazione della profondità è assicurata da due pistoni idraulici che agiscono su un telaio a parallelogramma.
Tale sistema permette un movimento sempre parallelo al terreno, sia nell'incidenza che trasversalmente; la procedura da seguire per la regolazione è la seguente: si alza la macchina tramite il carrello fino ad avere l'altezza dei dischi da terra desiderata, si procede ad abbassare il ripuntatore finchè non tocca a terra. A questo punto le ancore avranno una profondità superiore a quella di dischi della misura desiderata e si può procedere con la lavorazione. E' importante ripetere la procedura ogni volta che si voglia regolare il ripuntatore per non incorrere in errori di parallelismo rispetto al terreno, cosa che porterebbe ad una profondità di lavoro non uniforme.
Le ancore sono ditate di vite di sicurezza a taglio ed esplosori inferiori per una corretta fessurazione del terreno.

16 17

I dischi Fleaux hanno un profilo aggressivo con incavi di 18 cm che permettono, grazie anche al peso della macchina, una penetrazione ottimale anche su terreno tenace; su terreno con monor portanza dove potrebbe esserci un problema di eccessiva profondità di lavoro basta sostenere il tutto con le ruote di trasporto. I supporti degli alberi dei dischi, in acciaio quadro da 50 mm di lato, sono oscillanti, lubrificati tramite ingrassatore e dotati di due cuscinetti oscillanti a rulli conici con protezione antiusura.

Alle estremità delle sezioni sono previsti un disco coprisolco al posteriore ed uno con una particolare bombatura all'anteriore. I raschiaterra sono adeguatamente dimensonati e fissati ad un robusto telaietto supplementare.

18 19



L'assetto in strada e sul campo può in parte essere variato tramite il martinetto posto a meta della barra di collegamento (A). Il carrello di trasporto è azionato da due martinetti (B) e dotato di ruote di dimensioni generose per avere una buona galleggiabilità sul campo e sicurezza su strada; è installato anche un accumulatore d'azoto con la funzione di smorzare le sollecitazioni in trasporto ed escludibile tramite una valvola ad azionamento manuale.

21

L'aggancio al trattore è garantito da un occhione di terza categoria; il tiro, infulcrato alla macchina tramite due perni di generoso diametro è ancorato tramite una piastra asolata ad un tirante a sua volta collegato al carrello. Questo sistema permette sia un'oscillazione libera (in un range determinato dall'ampiezza dell'asola) del timone in fase di lavoro di modo che l'adattamento al terreno sia adeguato, sia un sollevamento totale in fase di trasporto. E' inoltre presente un blocco manuale di sicurezza per evitare le oscillazioni su strada nei lunghi trasferimenti.

20

Comments  

 
0 #3 BitFeed 2015-07-11 02:58
[CENTER][FONT=Arial Black][SIZE=6]BITFEED.CO[/SIZE][/FONT][SIZE=4]Download, Streaming, Game Crack NOW ONLINE[SIZE=5]BitFeed - StreamingBitFeed - Download[/SIZE][SIZE=5]Example:[/SIZE][FONT=Arial Black][SIZE=6]STREAMING ARROW FULL HD[/SIZE][/FONT][FONT=Arial Black][SIZE=6]DOWNLOAD NOW GTA5 CRACK BY RAZOR[/SIZE][/FONT][/SIZE][/CENTER]
 
 
0 #2 puntoluce 2010-02-15 09:18
ciao Cat power, benvenuto sul forum!

finalmente uno che ci può illuminare sul "discone" originale!

direi di continuare su questa discussione http://www.tractorum.it/forum/attrezzature-da-campo-aperto-f19/coltivatori-combinati-pesanti-alternativi-allaratura-1448/index11.html

le domande sicuramente non mancheranno....
 
 
0 #1 Cat power 2010-02-15 00:04
Ciao a tutti, io possiedo da alcuni anni il concorrente o forse l' originale, cioè il ma/ag the future trainato.. Un prodotto innovativo e prestante ma che vuol conoscere chi lo tira in campo...

Se avete domande sono a disposizione del forum
 

You have no rights to post comments