L'Angolo dell'Esperto

Guida alla manutenzione della trincia

INTRODUZIONE

Esistono vari tipi di trincia, ad asse verticale o orizzontale, che possono utilizzare lame, coltelli, catene o zappette per ridurre in pezzetti il materiale da trinciare.

Bella macchina il trincia, sì, ma necessita di una certa manutenzione.

Nel caso specifico si parlerà di un trincia ad asse orizzontale, che usa martelli (detti anche zappette) per lavorare ma che può essere allestito anche con coltelli, particolarmente adatti all’utilizzo su stocchi di mais.

La manutenzione si divide in due tipi: ordinaria e straordinaria. La manutenzione ordinaria è quella giornaliera, o che magari si effettua anche più volte in un turno di lavoro e comprende la lubrificazione, la pulizia ed il controllo visivo della trincia.

La manutenzione straordinaria viene eseguita meno spesso, non sempre si possono definire intervalli precisi, in quanto varia molto anche in funzione del lavoro che si va a svolgere, a volte può avvenire in concomitanza con le riparazioni da effettuare, oppure quando non si utilizza la macchina.

trincia seppi m 175 cm di lavoro 640x480

Nella manutenzione straordinaria consideriamo il tensionamento delle cinghie, la sostituzione delle parti di usura (cinghie, utensili taglienti, slitte) e la sostituzione/rabbocco dell’olio.

Con il tempo i perni e le boccole dello spostamento laterale (se presente) tendono a prendere gioco: non sempre è economicamente conveniente cercare di ridurlo, se il problema non è grave ci si può convivere, altrimenti spesso conviene la sostituzione della trincia.

You have no rights to post comments