Distibutori idraulici aggiuntivi

one

Nell'agricoltura attuale, anche nei trattori di medio bassa potenza le utenze idrauliche non sono mai troppe, e molte volte se l'utente ha bisogno della tirateria idraulica (terzo punto e braccetto laterale), e non sono presenti di serie dei deviatori, le utenze per le attrezzature non sono mai sufficienti. In questo articolo illustreremo come sia possibile installare delle utenze idrauliche aggiuntive, con poca spesa, e un po' di pazienza.


 

 


2 DISTRIBUTORI A DOPPIO EFFETTO AGGIUNTIVI SU SAME SILVER 100.4

 

Visto che rovistando in officina ho trovato un gruppo di 2 distributori a doppio effetto acquistato diverso tempo fà

01

ho pensato di applicarlo al Silver che, essendo dotato di 3 distibutori per sei uscite totali, mi costringeva ad un frequente utilizzo di un deviatore manuale installato sulla botte da diserbo per commutare due funzioni idrauliche (apertura di una sezione e sollevamento della barra). Con quattro prese in più avrei potuto togliere lo stesso deviatore ed installere un terzo punto idraulico, altrimenti inutilizzato, già presente in azienda.

Per prima cosa, grazie anche ai consigli degli utenti di Tractorum, ho individuato le entrate uscite , vavole e quanto necessario per poter decidere i collegamenti relativi e la disposizione; mastro Angelillo mi ha convinto ad optare per un posizionamento sotto la cabina avvitandolo direttamente al pianale, mentre in un primo momento avevo pensato di portarlo dentro. Lasciando tutto sotto, facendo solo entrare le leve da appositi fori non si hanno problemi di perdite d'olio in cabina, minori infiltrazioni di polvere e la realizzazione è più pulita; di contro il collegamento dei tubi è meno agevole visto il poco spazio dove poter lavorare.

Il pacco di distributori del Silver

02

Cerchiato in nero si vede l'entrata dell'olio in pressione dalla pompa. Ho deciso di collegare il dispositivo in serie tra la stessa ed i distributori originali, ma per far ciò mi sono dovuto assicurare che la portata d'olio garantita fosse adeguata per evitare surriscaldamenti indesiderati; visto che la pompa del trattore ha portata massima di poco più di 50 litri/minuto ero a posto visto che avevo garantiti 75 llitri/minuto di passaggio.

L'aspetto più complicato è stato trovare una posizione adeguata per evitare interferanze della varie tubazioni sotto la cabina, un'errata disposizione avrebbe portato a sfregamenti, interferenze e rotture indesiderate. Inoltre, visto che nella piastra di supporto degli attacchi rapidi sarebbero mancati due fori di alloggiamento per due innesti rapidi, ho optato per montare i tubi idraulici del terzo punto idraulico e del tirante laterale, direttamente, senza usare innesti.

Disposizione ed i fori per le leve in cabina

03 04

Nella prima immagine si vede da sotto con in primo piano la mandata dalla pompa del trattore che entra nei distributori e i tubi che da sotto partono per le utenze.; nella seconda l'uscita del distributore avvitata all'entrata dei distributori originali

05 06 07

Le utenze

09 08

Inifine ho costruito una staffa per poter appendere il terzo punto quando non utilizzato

10 11 12

Il risultato finale

121


DEVIATORE IDRAULICO SU NEW HOLLAND TNS 70A

 

Terminato il tutto mi sono però ritrovato con il deviatore dell'irroratrice (che ho tolto perchè non più necessario) in esubero. Ho proceduto ad installarlo sul tns per avere 4 distributori anzichè 3.
Ho rimediato un pistone per fare il trerzo punto idraulico ed ho assemblato il tutto. Visto che la commutazione deve essere manuale l'unica disposizione possibile è stata sopra la staffa che regge il terzo punto di modo da poter arrivarci pur essendo seduti in cabina e senza portare nulla dentro.

La staffa

14 24

Per i collegamenti anche in questo caso ho optato per togliere gli attacchi rapidi per i due martinetti asserviti ed anche dal terzo distributore avvitando direttamente i tubi di mandata e ritorno al deviatore.

15 16

Prima e dopo la "cura"

20 21 22

Visto il groviglio di tubi è stato importante studiarne le disposizione di modo da evitare interferenze e quindi rotture con il sollevamento e l'attrezzatura collegata.

Infine il gancio di attacco del terzo punto:

17

 

Articolo a cura di: Puntoluce

 

 


Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e su come eliminarli, consultare la nostra privacy policy.

  Io accetto i cookie per questo sito. Accetto